NOVITA’ 2022 IN BUSTA PAGA

a cura della segreteria generale Uneba

La Legge di Bilancio 2022 (Legge 30 dicembre 2021, n. 234) ha apportato numerose modifiche che avranno riflessi per gli enti sulla gestione dei cedolini e sul calcolo delle imposte da lavoro dipendente.
Invitando ad una accorta ed attenta lettura della normativa sopra indicata, Uneba vi propone una breve sintesi di alcune novità che entreranno in vigore a partire dall’elaborazione della busta paga di gennaio 2022.

Riduzione del cuneo fiscale – nuove aliquote IRPEF
La normativa riduce da 5 a 4 gli scaglioni di reddito per calcolare l’IRPEF lorda:

  • fino a 15.000 euro, aliquota del 23%
  • oltre 15.000 euro e fino a 28.000 euro, 25%
  • oltre 28.000 euro e fino a 50.000 euro, 35 %
  • oltre 50.000 euro, 43%

Detrazioni fiscali per lavoro dipendente
Sono state riviste le detrazioni per i redditi di lavoro dipendente. C’è  un sostanzioso aumento dell’importo per le detrazioni che riguardano i redditi da 15.000 euro a 28.000 euro.

Riduzione contributiva dello 0,80% dei contributi previdenziali INPS
Per tutto l’anno 2022 è previsto un esonero contributivo sulla quota dei contributi previdenziali a carico del lavoratore dello 0,8%, se la retribuzione imponibile mensile non supera l’importo di 2.692,00 euro ed annuale di 34.996,00 euro.

Trattamento integrativo
L’importo mensile di 100 euro, previsto fino al dicembre 2021, verrà corrisposto solamente per i redditi fino a 15.000 euro. Per i redditi superiori a questo importo e fino a 28.000 euro si farà riferimento al conteggio di alcune detrazioni esistenti in dichiarazione dei redditi Mod. 730 o UNICO: potrebbe essere consigliabile verificarne la spettanza in quella sede.

Entrata in vigore dell’Assegno Unico Universale da marzo 2022
L’Assegno Unico Universale si propone di creare un beneficio economico in favore di tutti i nuclei familiari con figli a carico e verrà determinato in base all’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE). Per saperne di più
La domanda per l’Assegno deve essere presentata dai lavoratori direttamente sul sito INPS.
Contemporaneamente all’entrata in vigore dell’Assegno Unico Universale, cessano di avere effetto le detrazioni per i figli a carico fino a 21 anni e gli assegni per il nucleo familiare per i nuclei con figli.

Novita’ in busta paga 2022 – Approfondimento ulteriore a cura Uneba