In Italia il 36% delle organizzazioni non profit ha denunciato nel 2009 un calo nella raccolta fondi rispetto all’anno precedente. Nel 2008 erano solo il 23%.

Un 17% del totale delle organizzazioni ha avuto un calo delle entrate da raccolta fondi inferiore al 15%.

E’ rimasto invariato, passando dal 43% al 42% invece il numero di organizzazioni che hanno aumentato la raccolta. Il 26% delle organizzazioni ha avuto un aumento delle entrate da raccolta fondi superiore al 15%.

E’ nettamente diminuito, dal 34% al 22% il numero di organizzazioni per cui la raccolta fondi ha dato circa gli stessi risultati dell’anno precedente.

I dati arrivano dall’indagine “La generosità batte la crisi? Le fondi di finanziamento al Terzo Settore: le donazioni da privati” su 104 enti svolta dall’Istituto Italiano per la donazione. Qui il testo completo dell’indagine.

A causare il calo di donazioni è una riduzione dei contributi dei singoli privati e del mondo delle imprese mentre sono rimaste sostanzialmente stabili, o in lieve diminuzioni, quelle delle amministrazioni pubbliche e delle fondazioni bancarie.

Il Focsiv ha invece condotto “Barometro della solidarietà”, indagine sulla propensione a donare per la solidarietà internazionale. Risulta che negli ultimi 12 mesi il 44% degli italiani effettuato almeno una donazione. Le donne risultano assai più disposte alla filantropia degli uomini: 47% vs 41%. La macroregione con maggiore propensione alla donazione è il Nordest. Qui il testo completo dell’indagine.