Skip to content

L’arcivescovo Benotto a Uneba: riconoscere la bellezza intrinseca di ogni persona assistita

Riconoscere la bellezza intrinseca in ogni persona cui ci dedichiamo e svolgere il nostro con quel plus che sono le motivazioni ideali radicate nella fede.
Queste le indicazioni a Uneba di mons.Giovanni Paolo Benotto, arcivescovo di Pisa, che ha celebrato la messa nella Cattedrale di Pisa sabato 25 novembre mattina per i partecipanti al convegno Uneba “Welfare di comunità”.

“E’ dall’incontro con Dio – ha detto l’arcivescovo all’inizio della celebrazione – che cogli gli elementi per dare senso al tuo servizio al povero o all’ammalato. Un momento di preghiera all’interno di occasioni come il vostro convegno Uneba non è solo opportuno: è necessario”.

“Umanizzazione delle cure – ha detto mons.Benotto nell’omelia – non è semplicemente mettete colore su un oggetto scolorito, bensì mettere anima, efficacia, bellezza in ciò che si sta facendo. E si può dare bellezza solo se si riconosce la bellezza intrinseca di ogni persona (assistita). Una bellezza che ogni persona possiede di per sé: la bellezza della dignità umana. E questa bellezza, nella fede, ha sorgente nell’essere ogni persona immagine e somiglianza di Dio”.

“Fare tutto nel modo migliore? Lo si può fare solo se si tiene conto non solo dell’efficienza umana, ma soprattutto delle motivazioni spirituali. Ben si vede quando una persona opera non solo perché ha professionalità, ma anche per motivazioni ideali”.

“Che il vostro servizio in Uneba possa essere esemplare e significativo per altri che operano nel vostro stesso settore ma non hanno alle spalle motivazioni soprannaturali, più piene rispetto alla semplice umanità: quelle che, come cristiani, il Signore ci ha offerto”.

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Anziani, cura, valori – Convegno Uneba a S.Giovanni Lupatoto, Verona

“Valori e valore nella cura della persona anziana – Etica e sostenibilità dei servizi, strategie di innovazione e
Leggi di più

Management del sociosanitario cattolico, corso Lumsa con Uneba

Al via venerdì 11 ottobre 2024  a Roma il Corso di formazione in “Management dei servizi sociali e
Leggi di più

Imu enti non commerciali: scadenza domenica 30 giugno 2024

Il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 24 aprile 2024 ha confermato l’obbligo dell’invio della dichiarazione
Leggi di più

Gentilezza verso gli anziani – Vince Fondazione Germani, associato Uneba Lombardia

Che volto ha le gentilezza nel nucleo Alzheimer di una Rsa? “Amare il prossimo, educazione, saper ascoltare, sorriso,
Leggi di più

Enti per minori: Uneba propone di costruire coordinamenti nelle regioni

“Ci lasciamo con l’impegno a cominciare a costruire nelle Regioni i coordinamenti, e poi un coordinamento nazionale”. Così
Leggi di più

Uneba lancia un’alleanza tra gli enti per il benessere di bambini e ragazzi

Creare un coordinamento degli enti per bambini e ragazzi in Campania, e poi in tutta Italia, per condividere
Leggi di più

Il convegno Uneba di Napoli su Avvenire

L’efficace azione dei centri diurni Uneba a Napoli; l’attenzione alle cura e  al rispetto del Centro Giovani di
Leggi di più

Le nuove Linee di indirizzo per le Comunità per i Minorenni

Sono le Linee di Indirizzo per l’accoglienza nei servizi residenziali per i Minorenni il cuore dell’intervento di Gianni
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care