Skip to content

La riforma assistenziale ipotizzata dal Governo: per saperne di più

Il Governo Berlusconi ha presentato un disegno di legge delega relativo non solo alla riforma fiscale, tema che ha avuto ampia eco, ma anche alla riforma assistenziale.

Alle possibili novità per il settore assistenziale Il Sole 24 Ore ha dedicato ad agosto un approfondimento, con 5 articoli a firma di Cristiano Gori.

Gli articoli analizzano i vari punti della riforma assistenziale, dalla revisione dei criteri Isee all’indennità di accompagnamento.

La revisione dei criteri Isee, spiega Gori, si riferisce alla possibilità di considerare o meno il reddito dei famigliari, come coniuge e figli, nel calcolo dell’Isee. Da questa scelta dipende anche la determinazione della retta per l’anziano in casa di riposo, e il contributo, se necessario, dei famigliari per pagarla. Oppure è il Comune di residenza che deve supplire se l’anziano non è in grado di pagare?

E ancora: perché in Italia, unico paese europeo oltre alla Grecia, manca una misura nazionale di sostegno alla condizione di povertà assoluta?

Gli approfondimenti del Sole 24 Ore evidenziano che difficilmente dalla revisione delle prestazioni assistenziali potranno arrivare risorse abbondanti in tempi brevi per le casse statali.

Viceversa, scrive Gori, c’è il rischio di una “macelleria sociale” senza neppure il beneficio del risanamento dei conti. Senza contare che, a suo dire, l’intero disegno di legge delega potrebbe essere incostituzionale.

La spesa annuale dello Stato per anziani non autosufficienti e disabili adulti è di 1,058 miliardi.

Il Sole 24 Ore e la riforma dell’assistenza:

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Disagio minorile, sfide educative e buone pratiche nazionali – Convegno Uneba a Napoli

Due giorni per parlare del disagio minorile e delle fatiche di bambini, ragazzi, giovani. Per raccogliere riflessioni su
Leggi di più

Musica per l’autismo: la Calicanto Band (Uneba Fvg) a In&Aut

La band di musica integrata La Calicanto Band dell’associato Uneba Friuli Venezia Giulia Asd Calicanto è stata protagonista
Leggi di più

Samaritanus Care, infermieri dall’estero per Uneba e Aris – Video

Venerdì 17 alle 12 a Palazzo Grazioli a Roma conferenza stampa di presentazione di  Samaritanus Care, progetto per l’inserimento
Leggi di più

Il futuro e i bilanci delle Rsa: convegno dell’Osservatorio

“Rsa: perché sono indispensabili e insostituibili”. Lo spiegherà il convegno dell’Osservatorio settoriale sulle Rsa di martedì 28 a
Leggi di più

Territorio e tecnologia: il futuro delle Rsa secondo Uneba

Il futuro delle Rsa e dei centri servizi per anziani sta nel mettere le loro competenze e tecnologie
Leggi di più

Uneba: la persona al centro delle relazioni di cura

Il futuro nel settore sociosanitario di ispirazione cristiana: la Persona al centro delle relazioni di cura è la relazione
Leggi di più

Emendamento Giorgetti Superbonus, Uneba: più fondi per il Terzo Settore

Emendamento Giorgetti sul Superbonus, i 100 milioni previsti sono un aiuto piccolissimo per le decine di migliaia di
Leggi di più

Minori – Convegno Uneba a Napoli il 14 e 15 giugno 2024

“Il futuro delle giovani generazioni – Le sfide nel lavoro educativo e di cura” è il titolo del
Leggi di più

Sponsor