Skip to content

“La Cgil ha una ricetta anticrisi: lo sciopero”

Ecco il comunicato Uneba.

La segreteria generale della Cgil Funzione Pubblica ha comunicato all’Uneba la propria adesione allo sciopero generale di 4 ore proclamato dalla Cgil per venerdì 12 dicembre.

Secondo orientamenti della Commissione di Garanzia sull’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, sembra che nel caso dello sciopero nazionale la proclamazione dello sciopero possa essere fatta alla sede nazionale dell’Associazione datoriale di categoria, la quale provvede a darne informazione ai propri associati.

 In questo caso, pertanto, non sembra  contestabile l’irregolarità della proclamazione, come già fatto in numerose altre occasioni di sciopero a livello territoriale (Emilia-Romagna, Torino, Alessandria…).

C’è sciopero: ecco cosa devono fare gli Associati Uneba

Lo sciopero del 12 dicembre deve intendersi quindi proclamato. Gli Associati Uneba dovranno pertanto:

  • affiggere un "regolamento di servizio" contenente i servizi minimi garantiti durante le 4 ore di sciopero (cfr. art. 6 Ccnl Uneba in vigore) ed i nominativi dei lavoratori comandati per la loro erogazione
  • inviare copia del regolamento di servizio al Prefetto competente
  • entro domenica 7 dicembre affiggere un comunicato agli utenti ove vengono indicati i servizi garantiti e le eventuali modalità della loro erogazione

Altre precisazioni

  1. Le prestazioni di igiene ed assistenza agli ospiti saranno inoppugnabili se prescritte dal medico aziendale, dal medico curante o dall’infermiere professionale.
  2. Lo sciopero è proclamato da una sola Confederazione sindacale, e ciò potrebbe rendere inutile il regolamento di servizio per la comandata dei contingenti minimi, prevedendo comunque una presenza di personale sufficiente alla erogazione non solo dei servizi minimi, ma anche di quelli massimi. Tuttavia gli Associati si astengano dal chiedere al proprio personale se farà sciopero o meno, poiché ciò potrebbe essere contestato come contrario all’art.8 l.300/70 (“Divieto di indagine sulle opinioni“, nel caso specifico sindacali). Emanare comunque il regolamento di servizio, ed erogare i servizi assistenziali in relazione alla presenza.

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Papa Francesco: non abbandonate gli anziani!

“Nella vecchiaia non abbandonarmi” è il tema della IV Giornata mondiale dei nonni e degli anziani che la
Leggi di più

Master per manager del sociosanitario con Uneba Veneto e Univr

Master di primo livello in management dei servizi sociosanitari di Università di Verona e Uneba Veneto: al via
Leggi di più

Disturbi neurocognitivi, convegno Oic e Uneba Veneto

Costruire una buona prassi nella presa in carico dei disturbi cognitivi che sia condivisa tra tutti i servizi
Leggi di più

Anziani, cura, valori – Convegno Uneba a S.Giovanni Lupatoto, Verona

“Valori e valore nella cura della persona anziana – Etica e sostenibilità dei servizi, strategie di innovazione e
Leggi di più

Combinare sapore e benessere: la cucina per anziani alla Provvidenza

Mangiare bene è stare bene, la qualità dei pasti è qualità della vita. Il servizio di cucina è
Leggi di più

FVG – Retta Rsa, il contributo regionale salirà a 23,5 euro

Rette Rsa in Friuli Venezia Giulia, aumenta di 2 euro al giorno il contributo regionale per l’abbattimento della
Leggi di più

Crotone: gli enti Uneba garantiscono l’Adi, la Asp non li paga

Il servizio Adi (Assistenza domiciliare integrata) nella provincia di Crotone è vicino all’obiettivo del Pnrr di garantire prestazioni
Leggi di più

Regione Sicilia, Uneba nel Comitato per i servizi socio assistenziali

Predisporre schemi di convenzione, standard dei servizi socio assistenziali e piani di formazione del personale. Sono questi i
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care