sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Ippoterapia, pet therapy e educazione ambientale per minori con disturbi dello spettro dell’autismo

Ippoterapia e pet therapy con cani e un laboratorio di educazione ambientale a beneficio di 26 minori tra 7 e 10 anni con diagnosi di disturbi dello spettro autistico e con ricadute positive sulle loro famiglie.

E’ il progetto “Oltre gli ostacoli” proposto dall’associato Uneba Nuova Sair, che prende il via il 14 febbraio 2019 a Palermo.

Ogni terapia sarà svolta individualmente e e condotta sinergicamente da un esperto in riabilitazione con animali e da un operatore cognitivo-comportamentale.

Previste 10 ore di ippoterapia oppure 20 di educazione ambientale per ciascun partecipante.

Così Nuova Sair presenta il progetto

“Le sedute di Ippoterapia, si configurano come intervento riabilitativo che ha lo scopo di creare un momento allo stesso tempo ludico, ricreativo, educativo e terapeutico favorendo un contatto produttivo fra l’utente ed il cavallo. L’approccio iniziale al cavallo e all’ambiente si svolgerà prima a terra e successivamente sull’animale; in un secondo momento l’attività si svolgerà a cavallo con l’intervento del soggetto sotto il controllo e la guida dei professionisti.

Previste anche le sedute di Pet Therapy. Dopo i primi incontri esplorativi in cui si raccoglieranno informazioni sull’efficacia del metodo rispetto al singolo utente, la terapia si svolgerà in due fasi, specificatamente si avrà prima un lavoro di accudimento che prevede il contatto diretto con l’animale e poi delle attività che prevedono la conduzione e il gioco con l’animale.

A corollario di queste attività anche un laboratorio di educazione ambientale grazie al quale, attraverso attività di manipolazione e di creazione di semenzai, gli utenti potranno acquisire la consapevolezza di aspetti complessi quali la stagionalità e la biodiversità in un modo non teorico, bensì semplice, concreto ed empirico. Il laboratorio si svolgerà in 10 incontri di 2 ore (un incontro a settimana) e coinvolgerà un gruppo di 10 utenti”.

Obiettivi generali dichiarati dal progetto sono:

  • promuovere nei soggetti autistici atteggiamenti di forza, decisione, sicurezza e fiducia;
  • incrementare l’autocontrollo, l’ascolto e la gestione delle emozioni, insieme alla capacità attentiva, osservativa, di categorizzazione e di produzione linguistica;
  • sviluppare nei soggetti affetti da disturbi dello spettro autistico, il senso del fare, di responsabilità e di partecipazione;
  • conoscere le caratteristiche degli animali domestici e dei cavalli e del corretto approccio con essi, contribuendo ad una migliore interazione, anche attraverso le stimolazioni tattili, uditive e visive.
  • acquisire la consapevolezza di aspetti ambientali quali la stagionalità e la biodiversità attraverso attività esperienziali.

Scrivi un commento