Quasi totale scomparsa dei casi di Covid 19 e dei decessi per Covid 19 nelle strutture residenziali per anziani a maggio e giugno.

Questa è la situazione. I dati arrivano dall’Istituto Superiore di Sanità e dal suo aggiornamento del 30 giugno sulla Sorveglianza COVID-19 nelle RSA

Un calo dei casi e dei decessi iniziato già tra febbraio ed aprile, quando invece nel resto d’Italia i casi andavano crescendo. Perchè il calo anticipato? Presumibilmente per merito dei vaccini, visto che la campagna di vaccinazione è iniziata dalle strutture per anziani. E che a oggi il 90% degli anziani residenti in strutture residenziali è vaccinato.

“Sebbene i dati indichino una quasi totale scomparsa dei nuovi casi di COVID-19 nelle strutture residenziali, – spiega l’ISS- le attività di monitoraggio in queste strutture dovranno necessariamente proseguire, per valutare la ripresa di eventuali nuovi focolai epidemici nel periodo autunnale”-

Sorveglianza strutture residenziali sociosanitarie nell’emergenza Covid 19 ^ 5 Ottobre 2020 – 13 Giugno 2021

Iss ha monitorato 845 strutture per un totale di 30.906 posti letto, in Campania, Abruzzo , Molise, Val d’Aosta, Marche, Sicilia,Toscana