Il governo Letta ha promesso di accrescere l’ammontare del Fondo per la non autosufficienza nel corso dell’approvazione della legge di stabilità e di accelerare per quanto possibile la distribuzione del Fondo nelle Regioni. Sono alcune delle promesse fatte da sottosegretario alla Salute Paolo Fadda, la vice ministra al Lavoro e alle Politiche sociali Maria Cecilia Guerra e il sottosegretario all’Economia e alle Finanze Pier Paolo Baretta a seguito delle proteste del Comitato 16 novembre, che porta avanti le richieste di disabili gravi e gravissimi.

Lorena Rambaudi, assessore al sociale della Regione Liguria e coordinatrice dei colleghi di tutte le Regioni, aveva già denunciato che i finanziamenti per Fondo per la non autosufficienza e Fondo sociale previsti dalla legge di stabilità “non arrivano alla soglia minima necessaria per far fronte alle richieste del territorio”, e sono inferiori agli stanziamenti dell’anno precedente.