Skip to content

Esperti Uneba – Linee guida per la gestione dei registri del volontariato

Mercoledì 27 gennaio la Conferenza delle Regioni, in accordo con l’Agenzia per le Onlus, ha presentato le Linee guida per la gestione dei registri del volontariato. Le linee guida rappresentano degli strumenti messi a disposizione degli enti (Regioni, Province, etc) responsabili della tenuta dei registri in questione, ma anche un valido approfondimento per tutti gli enti di volontariato.

Le linee guida sono il risultato di mesi di studio e di confronto tra le Regioni, le Province autonome e l’Agenzia per le Onlus. Questi i punti di maggior interesse:

  • l’ufficio registrante ha il compito di verificare la coincidenza tra quanto indicato nella domanda di iscrizione e le attività contenute nello statuto

  • sono esenti dall’imposta di registro gli atti di costituzione delle organizzazioni di volontariato. L’iter concordato con l’Agenzia per le Onlus e l’Agenzia delle Entrate relativamente all’esenzione in questione è il seguente:

  1. le organizzazioni di volontariato provvedono alla registrazione dell’atto in esenzione d’imposta

  2. le stesse organizzazioni producono all’Agenzia delle Entrate copia del decreto di iscrizione al Registro del volontariato

  3. il mancato invio del decreto, come pure la mancata iscrizione al Registro, comporta l’immediato pagamento dell’imposta da cui l’organizzazione era stata temporaneamente esentata

  • le associazioni devono specificare il numero di propri aderenti e di volontari, oltre agli eventuali dipendenti o lavoratori autonomi

  • i volontari devono prestare la propria opera in modo gratuito, senza essere legati all’organizzazione da alcun rapporto di lavoro subordinato o autonomo, o da relazioni a contenuto patrimoniale

  • non possono essere iscritte organizzazioni con forma giuridica non conciliabile con lo scopo solidaristico

  • non possono essere iscritti enti di secondo livello, ovvero enti di coordinamento composti da più associazioni di volontariato

  • il concetto di “assenza di fine di lucro” non esclude per gli enti la possibilità di conseguire risultati economici positivi per sostenere le attività proprie dell’organizzazione attraverso il rafforzamento patrimoniale e finanziario

  • la richiesta della partita Iva non sottintende necessariamente lo svolgimento di un’attività commerciale. In questo caso però le Regioni sono tenute a fare ulteriori verifiche

  • obbligo di prevedere nello statuto la predisposizione del bilancio consuntivo annuale. Le linee guida prevedono due distinti schemi di bilancio a seconda che le entrate dell’organizzazione siano o meno inferiori a 250 mila euro

Nessun commento ancora, aggiungi il tuo qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Progetto di vita individuale per persone con disabilità – Corso Anffas

Ha il patrocinio di Uneba Veneto il corso di formazione gratuito “La progettazione individuale, personalizzata e partecipata per
Leggi di più

Il ricordo e la memoria nei percorsi dell’invecchiamento – Convegno

Sollecitare gli operatori che lavorano nei centri servizi per anziani a costruire percorsi di stimolo del ricordo e
Leggi di più

Don Gnocchi, Barbante confermato presidente

Don Vincenzo Barbante è stato riconfermato alla presidenza della Fondazione Don Gnocchi, ente associato Uneba, per il triennio
Leggi di più

Lombardia – Dgr 1513, Regole, Piano sociosanitario: slide di Marchesi

“RSA: le Regole di sistema Regionali, la DGR 1513 e il Piano Sociosanitario Regionale” è il titolo della
Leggi di più

Blocco delle rette Rsa in Lombardia: profili di illegittimità

Il blocco agli aumenti delle rette di compartecipazione dell’utenza per le unità d’offerta stabilito da Regione Lombardia è
Leggi di più

Divieto di fattura elettronica per le prestazioni sociosanitarie

Prorogato per il 2024 il divieto di fatturazione elettronica per i soggetti Iva che effettuano prestazioni sanitarie e
Leggi di più

Rsa necessaria, Rsa accogliente – Le Iene a Casa Simonetti

Una madre novantenne,  Teresa, e un figlio malato di Parkinson, Bruno, in condizioni economiche e sociali fragili. Non
Leggi di più

In ricordo delle vittime del Covid, teatro con la Rsa Vaglietti Corsini

Mercoledì 21 febbraio 2024, anniversario della primo caso di Covid accertato in Italia, all’interno del convegno Uneba Bergamo,
Leggi di più

Sponsor