Con questo comunicato del 25 novembre il Ministero del lavoro ha fornito le prime indicazioni sulla rendicontazione delle somme riscosse grazie al 5 per mille.

Oltre ad annunciare l’imminente pubblicazione del modello di rendicontazione e delle linee guida per la compilazione dello stesso, nel comunicato il Ministero spiega che:

  • l’obbligo di rendicontazione sul 5 per mille, previsto per legge (Finanziaria 2008) entro un anno dall’accreditamento del contributo, deve essere assolto dal beneficiario solo per le somme percepite sulla base della dichiarazione dei redditi dell’anno 2008 e seguenti. In tal modo vengono fugati i dubbi sulla decorrenza di questa disposizione: vanno rendicontate le somme assegnate a partire dalle dichiarazioni 2008, redditi 2007, ovvero le somme che il Ministero ha iniziato a liquidare dallo scorso ottobre 2010
  • per permettere un adeguato controllo da parte degli enti beneficiari, entro la fine dell’anno 2010 sarà pubblicato un riepilogo complessivo delle somme già liquidate, pari ad oltre 730 milioni di euro per le dichiarazioni dei redditi del 2006, 2007 e 2008.

Donatello Ferrari

Qui le notizie sul taglio del 5 per mille per il 2010.