Le aziende che effettuano assunzioni a tempo indeterminato nel 2015 hanno diritto all’esonero contributivo stabilito dai commi 118 e seguenti della legge 190/2014, cioè la Legge di Stabilità

Il beneficio spetta a tutti i datori di lavoro privati (non solo imprese) fino a un massimo di 8.060 euro su base annua, per tre anni. Sono esclusi i contratti di apprendistato e il lavoro domestico.

Mettiamo a disposizione nella parte riservata le istruzioni tecniche per i datori di lavoro per chiedere gli esoneri, tratte dal messaggio 1144/2015 dell’Inps dello scorso 17 febbraio. Queste istruzioni seguono la circolare 17/2015 dell’Inps che riguardava la corretta gestione degli adempimenti connessi all’implementazione dell’esonero per le nuove assunzioni.