Skip to content

Emilia Romagna – Contributi per la realizzazione, l’acquisto e la ristrutturazione di strutture socio-sanitarie

Contributi per la realizzazione, l’acquisto e la ristrutturazione di strutture socio-sanitarie sono messi a disposizione dalla Regione Emilia Romagna. C’è tempo fino al 30 aprile per la presentazione delle domande. Il bando è stato approvato con la delibera 74/2010.

Destinatari dei contributi, oltre agli enti pubblici, sono soggetti privati accreditati o partecipanti al protocollo di adesione secondo le previsioni dell’articolo 29 della legge regionale 2/03.

Si possono richiedere contributi per l’adeguamento delle strutture esistenti alle normative tecniche statali e regionali oppure per nuove strutture o servizi, per fornire risposte di accoglienza e assistenza a una pluralità di soggetti tra cui minori, gestanti, donne sole con figli, donne minacciate o vittime di violenza ed abuso, disabili, persone in condizioni di povertà e esclusione sociale, anziani, persone immigrate di origine straniera, persone prive dei necessari supporti familiari e senza fissa dimora. I contributi possono essere destinati anche alla realizzazione di strutture per l’accoglienza, la socializzazione, l’offerta di sollievo e sostegno alle famiglie nei compiti di cura di persone in condizione di non autosufficienza, per realizzare centri di assistenza e alloggi per persone in difficoltà.

L’ammontare del contributo può raggiungere al massimo il 50% dell´importo complessivo dell’intervento, mentre l’importo dei lavori valutabile, di norma, non potrà essere inferiore a 200 mila euro.

Qui il modulo per la richiesta di contributi.

(Tratto dal sito della Regione Emilia Romagna, qui)

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Enti per minori: Uneba propone di costruire coordinamenti nelle regioni

“Ci lasciamo con l’impegno a cominciare a costruire nelle Regioni i coordinamenti, e poi un coordinamento nazionale”. Così
Leggi di più

Uneba lancia un’alleanza tra gli enti per il benessere di bambini e ragazzi

Creare un coordinamento degli enti per bambini e ragazzi in Campania, e poi in tutta Italia, per condividere
Leggi di più

Il convegno Uneba di Napoli su Avvenire

L’efficace azione dei centri diurni Uneba a Napoli; l’attenzione alle cura e  al rispetto del Centro Giovani di
Leggi di più

Le nuove Linee di indirizzo per le Comunità per i Minorenni

Sono le Linee di Indirizzo per l’accoglienza nei servizi residenziali per i Minorenni il cuore dell’intervento di Gianni
Leggi di più

Il Gruppo Crc per la tutela dei diritti dei minori

“Gli Enti del Terzo Settore come osservatorio diffuso per la tutela e per il monitoraggio dei diritti dei
Leggi di più

Tutela degli orfani di femminicidio: la normativa

In che modo la legge tutela gli orfani di femminicidio o di crimini domestici? Nel suo intervento di
Leggi di più

Toscana – Coordinamento Pollicino su infanzia, adolescenza e famiglia

Una delle buone pratiche di coordinamento tra enti che si occupano di minori che Uneba propone – con
Leggi di più

La Chiesa di Napoli invita Uneba a essere “protagonista del bene” con bambini e ragazzi

L’arcivescovo mons.Vincenzo Pelvi ha celebrato nella chiesa di San Carlo Borromeo al centro direzionale di Napoli la messa
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care