Skip to content

E’ legge il decreto Rilancio: ecco il testo e le novità per gli enti Uneba

La legge 77/2020, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 18 luglio 2020, segna la conversione in legge del decreto legge Rilancio.

Qui il testo coordinato (il decreto legge Rilancio + le modifiche introdotte dalla legge di conversione)

Ecco la Nota di Lettura (parte prima, parte seconda) che approfondisce i contenuti della legge, articolo per articolo.

Qui a seguire una sintesi di massima dei contenuti del decreto di interesse degli enti Uneba, grazie a QuotidianoSanitàDisabili.com, Altalex

Vi consigliamo comunque una attenta lettura della norma

LINEE GUIDA ANTI COVID PER RSA E ALTRE STRUTTURE

Entro quindici giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del decreto Rilancio, il Comitato tecnico-scientifico dovrà adottare linee guida per la prevenzione, il monitoraggio e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 presso le residenze sanitarie assistite e le altre strutture pubbliche e private, accreditate, convenzionate e non convenzionate, che durante l’emergenza erogano prestazioni di carattere sanitario, socio-sanitario, riabilitativo, socio-educativo, socio-occupazionale o socio-assistenziale per anziani, persone con disabilità, minori, persone affette da tossicodipendenza o altri soggetti in condizione di fragilità.

Le linee guida dovranno essere adottate nel rispetto dei seguenti princìpi:
a) garantire la sicurezza e il benessere psico-fisico delle persone ospitate o ricoverate presso le strutture;
b) garantire la sicurezza di tutto il personale
c) prevedere protocolli specifici per la diagnosi dei contagi e le misure di contenimento
d) disciplinare le misure di igiene per il personale in servizio
e) prevedere protocolli per la sanificazione

Le strutture saranno inoltre equiparate ai presìdi ospedalieri ai fini dell’accesso, con massima priorità, alle forniture dei dispositivi di protezione individuale e di ogni altro dispositivo o strumento utile alla gestione e al contenimento dell’emergenza epidemiologica.

PIU’ ASSISTENZA DOMICILIARE

Le misure di distanziamento sociale e di isolamento domiciliare determinano la necessità di implementare e indirizzare le azioni terapeutiche e assistenziali sempre più a livello domiciliare, in particolare per i pazienti in isolamento domiciliare o sottoposti a quarantena nonché per i soggetti affetti da malattie croniche, disabili, con disturbi mentali, con dipendenze patologiche, non autosufficienti, con bisogni di cure palliative, di terapia del dolore, e in generale per le situazioni di fragilità

NUOVE STRUTTURE SPERIMENTALI DI PROSSIMITA’

Sperimentazione 2020-2021 di strutture di prossimità per la promozione della salute e per la prevenzione, nonché per la presa in carico e la riabilitazione delle categorie di persone più fragili, ispirate al principio della piena integrazione socio-sanitaria, con il coinvolgimento delle istituzioni presenti nel territorio, del volontariato locale e degli enti del Terzo Settore senza scopo di lucro.

INFERMIERE DI FAMIGLIA
Le aziende e gli enti del Ssn potranno conferire  incarichi di lavoro autonomo, anche di co.co.co, in numero non superiore a8 unità infermieristiche ogni 50.000 abitanti (in tutto 9.600 infermieri), ad infermieri che non si trovino in costanza di rapporto di lavoro subordinato con strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private accreditate.

UN EXTRA PER GLI INFERMIERI
Per la presa in carico precoce dei pazienti affetti da Covid-19 e per garantire il massimo livello di assistenza ai pazienti fragili, nell’anno 2020 è incrementata la spesa per la retribuzione dell’indennità di personale infermieristico impegnato in queste attività. A tal fine è autorizzata l’ulteriore spesa di 10 milioni di euro.

PARITARIE

E’ stato aumentato di altri 150 milioni di euro il contributo a sostegno delle scuole paritarie.

ECM

Si estende a tutti i professionisti sanitari il bonus grazie al quale si intendono già maturati di un terzo i crediti Ecm del triennio 2020-2022.

DISABILITA’

Incremento del Fondo per le non autosufficienze di 90 milioni, per l’anno 2020, di cui 20 milioni destinati alla realizzazione di progetti per la vita indipendente

Istituzione del Fondo di sostegno per le strutture semiresidenziali per persone con disabilità” per l’acquisto di DPI o  nuove modalità organizzative per la prevenzione del rischio di contagio.

IVA AZZERATA O ABBASSATA SUI DPI

Esenzione Iva fino al 31 dicembre 2020,  e Iva 5% dopo, per mascherine chirurgichemascherine Ffp2 e Ffp3; articoli di abbigliamento protettivo per finalità sanitarie quali guanti in lattice, in vinile e in nitrile, visiere e occhiali protettivi, tuta di protezione, calzari e soprascarpe, cuffia copricapo, camici impermeabili, camici chirurgici; termometri; detergenti disinfettanti per mani; dispenser a muro per disinfettanti

Nessun commento ancora, aggiungi il tuo qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Tariffe Rsa, il no di Uneba Piemonte al Patto proposto dalla Regione

“La remunerazione tariffaria dalla Regione Piemonte proposta non è compatibile né tantomeno sufficiente per garantire un modello di
Leggi di più

Samaritanus Care: ecco come gli enti Uneba possono trovare infermieri

Da lunedì 4 marzo 2024 gli enti associati Uneba e gli enti associati Aris hanno una nuova opportunità,
Leggi di più

“Perche’ sono in Rsa?” – Bugie e verità, corso gratuito con Uneba Varese

“Perché sono qui in Rsa? – chiede l’anziana accolta da poco –  Quanto tempo devo rimanere? Che malattie
Leggi di più

Nasce l’Osservatorio Cure Palliative con Uneba Lombardia

Nasce l’Osservatorio Cure Palliative. Ne sono fondatori Liuc Business School, Federazione Cure Palliative ed Uneba Lombardia Obbiettivo dell’Osservatorio
Leggi di più

Progetto di vita individuale per persone con disabilità – Corso Anffas

Ha il patrocinio di Uneba Veneto il corso di formazione gratuito “La progettazione individuale, personalizzata e partecipata per
Leggi di più

Il ricordo e la memoria nei percorsi dell’invecchiamento – Convegno

Sollecitare gli operatori che lavorano nei centri servizi per anziani a costruire percorsi di stimolo del ricordo e
Leggi di più

Don Gnocchi, Barbante confermato presidente

Don Vincenzo Barbante è stato riconfermato alla presidenza della Fondazione Don Gnocchi, ente associato Uneba, per il triennio
Leggi di più

Lombardia – Dgr 1513, Regole, Piano sociosanitario: slide di Marchesi

“RSA: le Regole di sistema Regionali, la DGR 1513 e il Piano Sociosanitario Regionale” è il titolo della
Leggi di più

Sponsor