sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba
main sponsor uneba main sponsor uneba sponsor uneba

Coronavirus, decreto 8 marzo – “Favorire la fruizione di ferie dei dipendenti”

Decreto Coronavirus 8 marzo – il testo definitivo

Dall’8 marzo al 3 aprile 2020 nella Regione Lombardia, e nelle province di Padova, Treviso, Venezia in Veneto; Asti, Novara, Verbano e Alessandria in Piemonte; Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Rimini in Emilia Romagna; Pesaro e Urbino nelle Marche varranno le regole stabilite dal decreto del presidente del consiglio dei ministri del 7 marzo 2020

Questi i passaggi di particolare rilievo per gli enti Uneba nelle province indicate

  • evitare in modo assoluto gli spostamenti in entrata,in uscita e all’interno dei territori, “salvo che gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute. E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza”
  • “si raccomanda ai datori di lavoro pubblici e privati di promuovere, durante il periodo di efficacia del presente decreto, la fruizione da parte dei lavoratori dipendenti dei periodi di congedo ordinario e ferie”
  • “sono adottate in tutti i casi possibili, nello svolgimento di incontri o riunioni, modalità di collegamento da remoto, con particolare riferimento a strutture sanitarie o sociosanitarie”
  • sono sospese le attività dei centri termali fatta eccezione per le prestazioni che rientrano nei LEA

In tutta Italia

  • “l’accesso di parenti e visitatori a strutture di ospitalità e di lungodegenza, residenze sanitarie assistite, hospice, strutture riabilitative e strutture residenziali per anziani, autosufficienti e non, è limitato ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura, che è tenuta ad adottare le misure necessarie per prevenire possibili trasmissioni di infezione” (NB. : Sì, lo sappiamo, non tutte le strutturae hanno la “direzione sanitaria”, perché le regole sono diverse regione per regione…)
  • il lavoro agile può essere applicato dai datori di lavoro a tutti i rapporti di lavoro subordinati
  • “qualora sia possibile, si raccomanda ai datori di lavoro di favorire la fruizione dei periodi di congedo ordinario o di ferie”

Raccomandiamo in ogni caso la lettura integrale del DPCM del 8 marzo e raccomandiamo di attenersi scrupolosamente alle indicazioni del Governo e del Ministero della Salute e

Qui tutti i provvedimenti in materia di Coronavirus di Governo, Ministeri e Dipartimento della Protezione Civile

Scrivi un commento