Skip to content

Legge Anziani, il Patto scrive a Meloni: rivedere il decreto

Presidente Meloni, dal decreto legato alla legge Anziani ci aspettavamo di più.

Le persone non autosufficienti e le loro famiglie hanno bisogno di uno scatto in più: nelle norme, prima ancora che nelle risorse.

E’ con questo spirito che Uneba sottoscrive la lettera aperta al presidente del consiglio Giorgia Meloni del Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza, di cui facciamo parte, e che raccoglie la gran parte delle organizzazioni della società civile coinvolte
nell’assistenza e nella tutela degli anziani non autosufficienti in Italia.

Appare “poco definito” in alcune parti, sottolinea il Patto nella lettera, lo schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di politiche in favore delle persone anziane, in attuazione della legge delega, approvato dal Governo.

“Auspichiamo che il Governo possa compiere una revisione del decreto perché sia in linea con le previsioni più innovative della legge-delega”, scrive il Patto. C’è infatti un percorso da compiere, prima della definitiva approvazione del provvedimento.

La  revisione che il Patto chiede si riferisce soprattutto a tre ambiti: riforma dell’assistenza domiciliare, nuovi criteri e requisiti per migliori strutture residenziali per anziani, prestazione universale per la non autosufficienza.

Il Patto continua a esprimere la propria disponibilità a collaborare per l’attuazione della riforma della non autosufficienza, necessaria ed urgente.

Uneba, per parte sua, dopo aver analizzato il decreto anche nella sua Commissione Anziani, aggiunge un tema: la necessità di un intervento per rispondere alla carenza di professionisti per il settore sociosanitario. Un primo fondamentale passo sarebbe l’introduzione della figura dell’operatore sociosanitario con formazione complementare, che Uneba da tempo sostiene.

patto lettera meloni2

 

 

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Concorso di cucina per Rsa: vince San Vito al Tagliamento, associata Uneba

La Rsa con la cucina migliore è l’associato Uneba Friuli Venezia Giulia Casa di riposo “Parrocchia Ss. Vito
Leggi di più

Exposanità – Stand di Uneba

Uneba è presente a Exposanità allo stand A40 del Padiglione 32. Un particolare ringraziamento a chi ha contribuito
Leggi di più

Risk management nel sociosanitario – Voci dal convegno di Bereguardo

Riceviamo e pubblichiamo da Uneba Pavia sintesi del convegno “Il risk management nell’evoluzione del sistema sociosanitario”, patrocinato da
Leggi di più

Minori – Convegno Uneba a Napoli il 14 e 15 giugno 2024

“Il futuro delle giovani generazioni – Le sfide nel lavoro educativo e di cura” è il titolo del
Leggi di più

Exposanità – Convegno sull’assistenza territoriale con Uneba

All’interno di Exposanità – “Ci sta a cuore chi cura” 23esima edizione della manifestazione internazionale al servizio della
Leggi di più

Record di centenari da Guinness – Il 4 maggio il tentativo a Padova

Sabato 4 maggio 2024 alla Civitas Vitae di  Padova il più grande raduno di centenari al mondo, da registrare
Leggi di più

Convegno nazionale di Pastorale della Salute con Uneba

Si svolge a Verona dal 7 al 15 maggio il XXV  convegno nazionale della Pastorale della Salute della
Leggi di più

Forum Non Autosufficienza 2024 a Milano con Uneba

Uneba, con le sue proposte e i suoi esperti, è protagonista al Forum della Non Autosufficienza  e dell’autonomia
Leggi di più

Sponsor