Cosa cambia il nuovo decreto legge sugli obblighi vaccinali e il cosiddetto “super green pass”per gli enti Uneba?

Ecco il decreto legge 172 del 26 novembre 2021 “Misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da COVID-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attivita’ economiche e sociali”

L’articolo 1 comma 1 del del decreto stabilisce che:

Gli esercenti le professioni sanitarie, per la prevenzione dell’infezione da SARS-CoV-2 sono obbligati a sottoporsi a vaccinazione gratuita, comprensiva, a far data dal 15 dicembre 2021, della somministrazione della dose di richiamo del ciclo vaccinale primario (…) nel rispetto delle indicazioni e dei termini previsti con circolare del Ministero della salute. La vaccinazione costituisce requisito essenziale per l’esercizio della professione e per lo svolgimento delle prestazioni lavorative dei soggetti obbligati.

Gli Ordini degli esercenti le professioni sanitarie, per il tramite delle rispettive Federazioni nazionali, verificano che gli iscritti abbiano le certificazioni verdi COVID19 comprovanti lo stato di avvenuta vaccinazione.

L’atto di accertamento dell’inadempimento dell’obbligo vaccinale adottato da parte dell’Ordine territoriale competente determina l’immediata sospensione dall’esercizio delle professioni sanitarie.

Dal 15 dicembre 2021, l’obbligo vaccinale si applica anche al “personale scolastico del sistema nazionale di istruzione, delle scuole non paritarie, dei servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, dei centri provinciali per l’istruzione degli adulti, dei sistemi regionali di istruzione e formazione professionale, dei sistemi regionali che realizzano i percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore” e “al personale che svolge a qualsiasi titolo la propria attività lavorativa nelle strutture di cui  all’articolo 8-ter del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, ad esclusione dei contratti esterni”.

Si tratta in ogni caso di un decreto legge: Camera e Senato entro  60 giorni hanno la facoltà di convertirlo in legge, anche inserendo modifiche.