Le videochiamate sono diventate lo strumento principale per permettere agli anziani ospiti in rsa o altre strutture di tenersi in comunicazione con i propri famigliari e così coltivare la fondamentale dimensione degli affetti.

Anche l’invio di fotografie -magari del nipotino-  o di messaggi di testo o vocali può essere un modo per trasmettere, seppur da lontano, la forza del legame.

Ma ci sono famigliari che magari non hanno mai fatto una videochiamata prima d’ora o che comunque non sono molto abili nell’utilizzo di telefono, tablet o pc.

E’ per loro che la onlus Informatici Senza Frontiere ha realizzato  una serie di guide per principianti su

  • videochiamate via Whatsapp
  • videochiamate via FaceTime
  • videochiamate via Skype
  • videochiamate via Hangout
  • inviare una  foto con uno smartphone Android
  • registrare e inviare un video con uno smartphone Android

LEGGI LE GUIDE PER FARE VIDEOCHIAMATE E VIDEO

Inoltre è possibile anche chiedere aiuto (gratis) ai volontari a sosvideochiamate@informaticisenzafrontiere.org

Le guide, spiegano gli Informatici, sono a disposizione di ” anziani, famiglie e operatori delle case di riposo”.

L’iniziativa è nata dall’associato Uneba Veneto Fondazione Opera Immacolata Concezione . “Rendendoci conto che per qualche familiare meno pratico di tecnologie anche inviare un messaggio o una fotografia con lo smartphone potrebbe essere un’operazione complicata- racconta Opera Immacolata Concezione -. abbiamo quindi chiesto aiuto a ISF – Informatici Senza Frontiere, l’associazione che si occupa in tutta Italia di fornire aiuto e sostegno al superamento del digital divide”