Cambiano le regole per le commissioni di accreditamento delle aziende sanitarie provinciali che verificano la conformità ai requisiti di legge per l’autorizzazione e l’accreditamento da parte di strutture sanitarie, socio-sanitarie e singoli professionisti.

Il decreto 23 del 15 marzo 2011 firmato dal presidente regionale Giuseppe Scopelliti come commissario ad acta della sanità regionale interviene a modificare il regolamento per l’organizzazione e il funzionamento delle Commissioni. Qui il regolamento dopo le modifiche.

“Il decreto – spiega il comunicato della Regione – stabilisce di affidare la verifica dei requisiti alla commissione di un azienda diversa da quella di appartenenza delle strutture oggetto di ispezione. Pertanto, la nuova regolamentazione prevede che la commissione dell’ASP di Crotone verifichi le strutture dell’Asp di Catanzaro, quella di Cosenza verifichi Vibo Valentia, quella di Vibo Valentia a Reggio Calabria, quella di Reggio Calabria vada su Crotone e quella di Catanzaro su Cosenza. Questa nuova procedura prenderà l’avvio dopo la pubblicazione del decreto e previa concertazione con i Commissari straordinari delle Aziende sanitarie provinciali”.

Qui gli altri decreti del commissario ad acta sulla sanità calabrese.