Rinnovato fino al 31.12.2021 l’accordo che assicura l’assistenza sanitaria integrativa ai dipendenti degli enti Uneba.

Entra in vigore un nuovo Piano Sanitario, che vale per tutto il 2021, e porta un miglioramento dell’offerta per i dipendenti degli enti Uneba che sono assunti con contratto Uneba.

Scarica da qui  il Piano Sanitario Unisalute/Uneba 2020

Evidenziate in rosso le novità rispetto al Piano in vigore nel 2020.

L’accordo sul Piano è stato firmato venerdì 18 dicembre da Uneba, Unisalute e dai sindacati firmatari del contratto Uneba. E’ il rinnovo dell’accordo siglato nel 2015 e che era in scadenza al 31.12.2020: le parti, nel definire le condizioni, hanno cercato di raccogliere le sollecitazioni espresse in questi anni dagli enti e dai singoli lavoratori tramite i canali di comunicazione di Uneba.

 

Ecco qui sotto una sintesi delle novità per i dipendenti.

1- Rimborso parziale anche se ti rivolgi a strutture non convenzionate Unisalute, cioè “fuori rete”

Cosa dice il nuovo Piano Sanitario

Nel caso in cui l’Assicurato si rivolga a strutture sanitarie o a personale non convenzionato con la Società, le spese sostenute vengono rimborsate nella misura massima di 50€ per prestazione.

Cosa cambia per te

Se tu, dipendente con contratto Uneba, ti rivolgi a strutture o personale non convenzionati Unisalute-Uneba, Unisalute ti rimborsa al massimo 50 euro. Se ogni visita/prestazione/accertamento costano più di 50 euro, la parte sopra i 50 euro è a carico tuo

2- Si abbassa la franchigia, cioè la spesa a carico dei lavoratori per visite specialistiche, prestazioni extraospedaliere, accertamenti diagnostici svolti presso strutture convenzionate Unisalute

Cosa dice il Piano Sanitario

Nel caso di utilizzo di strutture sanitarie e di personale convenzionato con la Società, le spese per le prestazioni erogate all’Assicurato vengono liquidate direttamente dalla Società alle strutture medesime con l’applicazione di una franchigia di € 35,00 per ogni accertamento diagnostico o ciclo di terapia.

Cosa cambia per te

Se tu, dipendente con contratto Uneba, ti rivolgi a strutture o personale convenzionati Unisalute-Uneba, spendi al massimo 35 euro per ogni visita/prestazione/accertamento. Tutta la parte di costo per ogni visita/prestazione/accertamento che va sopra i 35 euro, la paga Unisalute. In precedenza la spesa a carico del dipendente era di 50 euro.

3-. Molti nuovi dentisti convenzionati

Ci sono circa 370 nuove strutture convenzionate, con presenza distribuita in tutte le regioni. Quasi tutte le nuove strutture offrono cure odontoiatriche

4-Aumentano le prestazioni comprese nel “Pacchetto maternità”

Cosa dice il Piano Sanitario

Rientrano in garanzia le seguenti prestazioni:

In gravidanza

• Ecografie di controllo,

• Amniocentesi,

• Villocentesi

• Analisi del sangue per il monitoraggio della gravidanza (sono ricompresi a titolo di esempio i test DNA Fetale – Armony test – Prenatal safe – Gtest – Aurora test – Panorama test – Nipt test – Tranquillity test)

Tutti gli esami qui indicati tra parentesi non erano indicati nel Piano Salute precedente

5. Fisioterapia: aumenta la quota massima di rimborso per fisioterapia a seguito di malattia

Cosa dice il Piano Sanitario

Il massimale annuo assicurato per il complesso delle prestazioni (di fisioterapia, ndr) corrisponde a € 1.500,00 per nucleo familiare. Per i trattamenti fisioterapici a seguito di malattia, è previsto un sottomassimale annuo di € 350,00 per nucleo familiare.

6- Rimborso della spesa per Tac o Risonanza a torace o cervello

Cosa dice il Piano Sanitario

U) ACCERTAMENTO POST COVID-19 (GARANZIA VALIDA SINO AL 30/06/2021)

In deroga a quanto previsto all’art. B.2 “Esclusioni dall’assicurazione” al punto 16, la Società liquida all’Assicurato le spese sostenute per una prestazione alternativamente tra:

– n.1 Tomografia Assiale Computerizzata (TAC) (anche virtuale) TORACE o CEREBRALE

oppure

– n.1 Risonanza Magnetica Nucleare (RMN) TORACE o CEREBRALE

Per l’attivazione della garanzia è necessaria una prescrizione medica contenente il quesito diagnostico o la patologia che ha reso necessaria la prestazione stessa.

Cosa cambia per te

Fino al 30 giugno 2021 Tac e Risonanza, alle condizioni indicate, si aggiungono alle altre prestazioni convenzionate.

Se per Tac e Risonanza ti rivolgi a strutture convenzionate Unisalute o a strutture non convenzionate, valgono le regole sulla franchigia indicate al punto 1.

Se ti rivolgi al Sistema Sanitario Nazionale, è gratis: paghi il ticket, ma Unisalute te lo rimborsa.

 

COME I DIPENDENTI  POSSONO CONTATTARE UNISALUTE

Come i lavoratori degli enti Uneba con contratto Uneba possono mettersi in contatto con Unisalute?

Numero verde 800-009654 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19.30. Dall’estero : +39 0516389046.

Cosa posso ottenere dal numero verde

1-Informazioni sanitarie telefoniche su

  • strutture sanitarie pubbliche e private: ubicazione e specializzazioni
  • indicazioni sugli aspetti amministrativi dell’attività sanitaria (informazioni burocratiche, esenzione tickets, assistenza diretta e indiretta in Italia e all’estero, ecc.)
  • centri medici specializzati per particolari patologie in Italia e all’estero
  • farmaci: composizione, indicazioni e controindicazioni.

2-Prenotazione di prestazioni sanitarie  garantite dal piano nella forma di assistenza diretta nelle strutture sanitarie convenzionate con la Società.

3- Pareri medici immediati, se in conseguenza di infortunio o di malattia l’Assicurato necessiti di una consulenza telefonica da parte di un medico,