Proseguiamo la pubblicazione di domande e risposte sull’assistenza sanitaria integrativa: condividiamo con tutti le risposte date ai singoli lavoratori.
Assistenza sanitaria integrativa: la quota per i figli a carico chi la paga e chi la versa?
La quota deve essere sostenuta dal dipendente (nei 70 euro annuali versati dal datore di lavoro, è compreso solo il coniuge a carico): il datore di lavoro la tratterrà in busta paga e la verserà insieme ai contributi a proprio carico a Faremutua (che assicura l’assistenza).
Ricordiamo che il dipendente ha tempo fino al 28 febbraio 2016 per scegliere se estendere anche ai figli l’assistenza sanitaria integrativa prevista dal contratto Uneba.