sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

584 giornate di lavoro all’anno in una rsa da 100 posti sono solo per burocrazia e adempimenti

Una piattaforma telematica curata dalla Regione su cui gli enti del settore sociosanitario possano caricare tutta la documentazione necessaria per i controlli. In modo che la vigilanza da parte degli organismi preposti si svolga più sulla qualità dell’assistenza che sulla presenza di questo o quel documento in forma cartacea.

E’ questa la principale proposta – e di costo quasi zero!- che Uneba Lombardia presenta alla Regione Lombardia con l’obbiettivo di ridurre il carico burocratico a carico degli enti, liberando quindi più risorse per la qualità dell’assistenza agli anziani.

Lo spiega in questa intervista il vicepresidente di Uneba Lombardia Marco Petrillo.

L’occasione è il convegno “L’impatto economico-organizzativo delle attività burocratico-adempimentali nelle RSA lombarde: prospettive di semplificazione” organizzato a Milano lo scorso 23 ottobre da Liuc Business School. Qui tutte le slide e i video  del convegno

Sintetizzando al massimo gli studi Liuc: le attività burocratiche adempimentali impegnano le strutture per 46 ore e 45 minuti per ogni posto letto all’anno.

Una rsa con 100 posti, quindi, quindi impegna l’equivalente di 195 giorni all’anno in queste attività.  584 giornate lavorative da 8 ore.

“In valori medi – notano Antonio Sebastiano e  Roberto Pigni dell’Osservatorio Settoriale Rsa della Liuc Business School – questo impatto organizzativo si traduce in un costo annuo di 1.209 euro a posto letto. In altri termini, le attività burocratiche “erodono” mediamente l’8,15% del contributo giornaliero da Fondo sanitario regionale riconosciuto alle Rsa da Regione Lombardia per gli ospiti che occupano dei posti letto contrattualizzati; specularmente, il costo della burocrazia palesa
un’incidenza media del 3,22% sul costo complessivo a giornata di assistenza sostenuto dalle strutture”.

Antonio Sebastiano: potremo ridurre del 50% la burocrazia senza limitare i controlli

Antonio Monteleone (Agespi): Se per troppa burocrazia si perde il senso del lavoro, poi si rischia il burnout del personale

Gli adempimenti e la burocrazia nelle Rsa della Lombardia from Uneba

Scrivi un commento