sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Veneto – Tecnologia RFID nel settore socio sanitario

Venerdì 29 alle 9.15 nella sala conferenze del socio Uneba Veneto rsa San Giuseppe di Follina (Treviso) (qui), parte del gruppo Ceris, si svolge il convegno “Nuove tecnologie Rfid a supporto dei servizi socio sanitari e dell’amministrazione pubblica – quando il controllo di processo spiega il risultato!”.

Dopo l’intervento “Le politiche regionali a favore dell’innovazione nel terzo settore” dell’assessore regionale all’economia Vendemiano Sartor, Massimo Defendi della Synaps Technology presenterà (ore 10.30) “Una soluzione innovativa per la pianificazione e il controllo dello svolgimento delle attivita’ di servizio”. Alle 11.45 Luigi Vazzoler, amministratore delegato di Tecno Clean (ditta che è main sponsor di questo sito) ed Eddi Frezza, coordinatore della ricerca per il gruppo Ceris, tratteranno “Presentazione del progetto di controllo delle attività di sanificazione e detersione negli ambienti sanitari”.

L’appuntamento è rivolto anzitutto ai direttori delle rsa e delle altre istituzioni del settore, ma è comunque aperto al pubblico.

Al centro del convegno sarà la presentazione di una particolare applicazione della tecnologia Rfid (Radio Frequency Identification), cioè il riconoscimento a distanza e la lettura delle informazioni date da un chip, in maniera più efficiente dei sistemi con codice a barre (non deve essere visibile per essere letto) o a banda magnetica (non deve essere a contatto per essere letto). La tecnologia che viene presentata al convegno si basa un un piccolo lettore, di semplicissimo uso, da dare in uso agli operatori, alcuni microchips da piazzare nell’ambiente di lavoro e un software per l’analisi dei dati così raccolti. Qui i dettagli sul “Monitoring System” della Synaps come applicato dalla Tecno Clean.

Si tratta di un sistema inizialmente sperimentato da Tecno Clean nel settore della pulizia, in particolare nella regione Friuli Venezia Giulia; ma che, per le sue potenzialità di raccolta precisa e dettagliata di informazioni, potrebbe avere piu’ ampia ed interessante applicazione nel settore socio sanitario, ad esempio per arrivare ad una misurazione precisa del costo del lavoro.

La presentazione del progetto è il primo passo in vista di una possibile sperimentazione della tecnologia Rfid in alcune residenze sanitarie assistenziali.

Questa tecnologia è inoltre di particolare rilevanza per le amministrazioni pubbliche, dato che la Finanziaria 2008 (legge 244/2007, articolo 2, comma 461, lettera d) obbliga gli enti locali, quando stipulano un contratto per lo svolgimento di servizi pubblici con un ente privato a prevedere nel contratto di servizio “un sistema di monitoraggio permanente del rispetto dei parametri” fissati dal contratto stesso.

Scrivi un commento