sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Uneba Veneto – Regione Veneto e Fondazione Breda: la strada della responsabilità

Pubblichiamo qui di seguito il comunicato stampa di Uneba Veneto e Uripa sulla decisione della Regione Veneto di stanziare un prestito da 1,5 milioni alla Fondazione Breda. Sul tema Uneba Veneto aveva già diffuso due comunicati stampa.

Uneba e Uripa: mai più la Regione ripiani deficit frutto di malgestione

“PRESTITO A FOND. BREDA: LA REGIONE CI HA ASCOLTATO E HA SCELTO LA STRADA DELLA RESPONSABILITA’”

“Come richiesto da Uneba Veneto e Uripa, la Regione Veneto ha saputo cambiare strada, passando dall’ingiustificata sovvenzione al coinvolgimento nel senso della responsabilità. Una scelta che ci auguriamo venga sempre mantenuta, di qui in avanti”.

Così Francesco Facci e Roberto Volpe, rispettivamente presidenti di Uneba Veneto e Uripa, le due maggiori organizzazioni di categoria del settore socio sanitario nel Veneto, commentano la decisione del consiglio regionale del Veneto riguardo alla Fondazione Breda di Ponte di Brenta (Pd).

Nell’approvare il bilancio 2010, infatti, il consiglio regionale ha deciso di inserire un prestito di 1,5 milioni di euro all’ente in difficoltà per il passivo accumulato in anni di inefficiente gestione. Un prestito, e non un contributo a fondo perduto come inizialmente ipotizzato.

Uneba Veneto e Uripa avevano subito denunciato che un contributo simile sarebbe stato una smaccata violazione della parità di trattamento tra gli enti del settore sociosanitario e avrebbe premiato la mala amministrazione anziché chi ha garantito garantire qualità del servizio ed equilibrio dei conti.

“Mai ci opporremmo ad un prestito – dicevano Uneba Veneto e Uripa nei comunicati – purché fatto a fronte di un piano industriale che preveda il risanamento e il rilancio di questo importante ente”. E prestito è stato.

“Ringraziamo la Regione – dicono Facci e Volpe – per aver vincolato l’aiuto all’ente all’assunzione di precise responsabilità, e confidiamo che esse siano pienamente mantenute. Contiamo che questa diventi sempre la filosofia della Regione in casi analoghi, evitando invece di ripianare alla cieca deficit frutto di incongrue scelte politico amministrative, come accaduto in passato.

I rapporti tra Regione e enti siano regolati dalla reciproca assunzione di responsabilità: noi enti Uneba e Uripa siamo pronti a fare la nostra parte.

Poi ci auguriamo che sollecitudine ed attenzione almeno pari a quelle avute per la Breda il prossimo governo regionale le mostri nei riguardi di tutti gli enti che assistono migliaia di anziani non autosufficienti e persone con disabilità in Veneto. Chiediamo alla Regione semplicemente l’equo riconoscimento del servizio svolto, garantendo assistenza ed occupazione in una situazione economica sempre più difficile”.

Scrivi un commento