sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Uneba Veneto – Quote sanitarie disabili, gli enti soci sollecitano la Regione

Buon riscontro ha avuto l’incontro convocato da Uneba Veneto martedì 17 marzo a Padova per incontrare gli enti soci che si occupano di persone con disabilità. All’ordine del giorno un confronto sui disagi causati alle strutture dal ritardo della Regione Veneto e delle Ulss nel pagare l’adeguamento delle quote di rilievo sanitario per le persone con disabilità.

Preoccupazione e difformita’

La preoccupazione degli enti intervenuti per la situazione è forte.

Anche per questo è stata apprezzata l’azione di sensibilizzazione che Uneba Veneto sta conducendo verso le istituzioni regionali e l’opinione pubblica in difesa delle persone con disabilità e degli enti che se ne prendono cura.

Dall’analisi delle situazioni dei vari enti è emersa una notevole difformità dall’una all’altra Ulss del Veneto: qualcuna è “virtuosa” e qualcuna è “pigra”, qualcuna ha già provveduto ad assegnare gli adeguamenti delle quote e molte altre no, mettendo in difficoltà persone assistite ed enti.

Il nodo: i contributi 2008 e la Svamdi

Al centro dell’attenzione, in particolare, sono i contributi 2008. La delibera 4589/07 stabilisce che le persone accolte nelle strutture residenziali al 31.12.07 diventano titolari di impegnativa di residenzialita’ al 1.1.08. I contributi di rilievo sanitario vengono loro riconosciuti “a seguito della approvazione dei progetti individuali di intervento da parte delle Uvmd (Unità Valutativa Multidisciplinare Distrettuale)”. In merito all’entità di questi contributi, la delibera stabilisce che i criteri per la sua determinazione “potranno essere emanati a seguito della conclusione del progetto sperimentale sull’utilizzo della scheda Svamdi (Scheda di Valutazione Multidimensionale Disabilita’) per la individuazione di profili di gravità e di bisogno assistenziale”.

Poiché questo “progetto sperimentale” ancora non si è concluso e la Svamdi è ancora in sperimentazione, non sono ancora stati approvati i nuovi criteri per la determinazione dei contributi per il 2008. Questo determina una situazione di incertezza e ritardo nella quantificazione e nell’erogazione dei contributi: di fatto non è stato ancora applicato quanto la delibera stessa prevede.

La richiesta degli enti a Uneba Veneto e alla Regione

Per questo gli enti Uneba presenti alla riunione hanno chiesto con forza a Uneba Veneto di sollecitare la Regione perché risolva la situazione di difficoltà e ritardo relativa alla definizione e all’erogazione delle quote di rilievo sanitario per l’anno 2008, e perché a tal fine garantisca l’applicazione in tutte le Ulss della Svamdi.

Prospetto riassuntivo Uneba Veneto

In occasione della riunione del 17 marzo Uneba Veneto ha consegnato agli enti presenti un prospetto riassuntivo del quadro legislativo in materia di quote sanitarie per persone con disabilità e delle azioni messe in campo da Uneba Veneto per ottenere da Regione e Ulss il rispetto di quanto deliberato. Mettiamo a disposizione il documento nella parte riservata del sito.

Scrivi un commento