sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Sciopero Cgil Fp di venerdì 12 marzo: cosa devono fare gli enti Uneba

Il sindacato Cgil – Funzione Pubblica ha comunicato all’Uneba la sua adesione allo sciopero generale proclamato dalla Cgil per venerdì  12 marzo 2010.

Si ricorda che, ai sensi della legge 12.6.90 n. 146 la proclamazione va fatta, con preavviso minimo di 10 giorni, agli “Enti erogatori dei servizi”.

Pertanto gli Enti associati, qualora singolarmente destinatari di una proclamazione dello sciopero entro il termine di legge, dovranno provvedere alla predisposizione dei servizi minimi garantiti, per la cui identificazione faranno riferimento all’art. 6 del vigente Ccnl  Uneba ed a quanto prevede il vademecum per gli scioperi che Uneba ha realizzato e diffuso e che rimettiamo a disposizione nella parte riservata del sito in corrispondenza di questa notizia.

Si ricorda anche l’obbligo per gli Enti di comunicare agli ospiti, con preavviso minimo di 5 giorni dallo sciopero, i servizi che verranno loro garantiti durante lo sciopero e le modalità per la loro fruizione.

2 Commenti presenti

  1. In data 26 febbraio 2010 alle 17:09 Giancarlo Cecchinato ha scritto:

    Chiedo di conoscere se in ambito nazionale o regionale è stata regolamentata l’applicazione dei servizi minimi essenziali nei servizi diurni per persone con disabilità. Grazie.

  2. In data 2 marzo 2010 alle 02:03 cub sanità ha scritto:

    due le osservazioni a chiarimento: 1) vale la pena rammentare che in caso di sciopero generale o nazionale di cetegoria/comparto, non necessita l’avviso individuale a ogni sinngola azienda, essendo sufficiente allo scopo quello inoltrato ai sensi della legge alle singole “associazioni di categoria”, 2) nei servizi diurni, in quanto tali, non necessita la regolamentazione dei servizi minimi, non rientrando essi, per loro stessa natura, nell’elenco dei servizi essenziali.
    saluti.
    walter gelli segretario cub sanità

Scrivi un commento