sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Quasi 1 milione di persone lavora in cooperative del settore dei servizi. 64% sono donne, 68% è a tempo indeterminato

Nel quadriennio 2008 2011 le cooperative sono cresciute a tassi superiori a quelli sia delle imprese di altro tipo che delle istituzioni pubbliche, e hanno anche mantenuto i posti di lavoro.

Lo mostra il rapporto dell’Euricse “La cooperazione italiana negli anni della crisi”, per evidenziare la funzione anticiclica svolta dalla cooperative.

Ecco alcuni dati tratti dal Rapporto Euricse. Quasi tutti si riferiscono al 2011.

IL LAVORO

1,2 – 1,3 milioni di persone lavorano nelle cooperative

I posti di lavoro nelle cooperative sono aumentati dell’8% tra 2007 e 2011, e quasi tutti di nuove cooperative, non di assunzioni in cooperative esistenti

968 mila persone lavorano in cooperative nel settore dei servizi: il 64% sono donne, il 34% ha meno di 35 anni. Il 68% ha un contratto a tempo inderminato.

I BILANCI

55-60 mila cooperative in Italia

114 milioni di investimenti

120 miliardi di valore aggregato della produzione

25% aumento del valore aggiunto realizzato all’insieme delle cooperative tra 2006 e 2010

74% delle coop ha fatturato inferiore ai 500 mila euro

LE COOP SOCIALI

Sono 341 mila le persone che lavorano in coop sociali che si occupano di assistenza sociale e sanitaria, e tra loro 217 mila hanno un contratto a tempo indeterminato

Tra il 2008 e il 2011 gli occupati nelle cooperative sociali sono aumentati dell’8,2%. Gli occupati con contratto a termine sono aumentati del 12,2%.

A luglio 2013 le cooperative sociali in Italia erano 11264, quasi tutte attive nel settore dei servizi

ALCUNE TABELLE

Scrivi un commento