sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Napoli – Senza azioni concrete del Comune molti enti Uneba rischiano di non riaprire a settembre

Assemblea straordinaria di Uneba Napoli venerdì 15 luglio.

All’ordine del giorno, inevitabilmente, la situazione degli enti associati che si occupano dei minori dei quartieri a rischio e degli anziani.

Una situazione drammatica, nota il presidente di Uneba Napoli Lucio Pirillo, sia sotto il profilo economico, per gli istituti, che sotto il profilo sociale, in una Napoli in cui le disuguaglianze vanno ulteriormente acuendosi.

Nei due video che trovate qui sotto (oppure qui e qui) le interviste,curate dal giornalista Pietro Carotenuto, al presidente Uneba Napoli Pirillo e ai rappresentanti di alcuni enti associati, che raccontano le loro difficoltà estreme: da chi ha dovuto ridurre o eliminare le settimane estive al mare a chi teme di non essere neppure in grado di riprendere l’attività a settembre. Ma Uneba Napoli tende anche la mano alle istituzioni, dicendosi pronta a fare la propria parte per la costruzione di un “nuovo welfare”.

Per quanto riguarda il debito accumulato dal Comune, Uneba Napoli accoglier con piacere la disponibilità espressa dal sindaco Luigi De Magistris e dall’assessore ai servizi sociali Sergio D’Angelo, ma insiste per concretizzare al più presto la cessione del credito.

Alcuni istituti bancari, nel frattempo, si sono detti disponibili ad anticipare agli enti qualche bimestre di quanto dovuto dal Comune, ma questo non basta. Come possono cioè gli enti essere sicuri che il Comune pagherà, visti i 30 mesi di arretrati accumulati finora e le molte promesse non mantenute?

“Chiediamo invece – dice Pirillo – che la nuova amministrazione comunale faccia un gesto concreto per venire incontro agli istituti, pagando entro inizio settembre almeno uno o due bimestri degli arretrati”.

Nei prossimi giorni Uneba Napoli avrà un nuovo incontro con il sindaco De Magistris.


Scrivi un commento