sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Maternità facoltativa, congedo parentale a ore: ecco come fare richiesta

E’ aperta dal 19 agosto la procedura on line per richiedere il congedo parentale anche ad ore.

La circolare Inps 152 spiega le modalità e riassume le regole.

In una prima fase di transizione:

  • per fare richiesta di congedo per giorni di due mesi diversi bisognerà presentare due richieste distinte
  • sarà possibile anche fare richiesta di congedo a ore per giorni precedenti
  • il modulo per la richiesta di congedo a ore è diverso da quello per congedo a giorni o mesi

Il congedo a ore non può esser fruito negli stessi giorni in cui il genitore usufruisce dei permessi per allattamento o dei riposi per assistenza a figlio disabile.

Resta possibile, naturalmente, anche la fruizione per giorni o per mesi. E le diverse modalità possono combinarsi.

Invariate le modalità di presentazione della domanda.

Possono presentare domanda di congedo parentale i lavoratori dipendenti, genitori di un bambino con 12 anni o meno, oppure adottato o affidato alla famiglia da non più di 12 anni. Ad estendere a 12 anni l’età di fruizione è stato uno dei decreti legislativi del Jobs Act.

Nei primi sei anni di vita del figlio, ricorda Vita, il congedo è pagato al 30% della retribuzione media. Per figli da 6 a 8 anni di età, riceve il 30% della retribuzione solo chi è al di sotto di una soglia di reddito che, per il 2015, è di due volte e mezzo la pensione minima, cioè 6.531,07 euro. Dagli 8 ai 12 anni, nessun indennizzo.

16 Commenti presenti

  1. In data 20 agosto 2015 alle 14:42 Alvise Cian ha scritto:

    Mi permetto di segnalare un presunto errore:
    avete riportato che la soglia di reddito al di sotto della quale non è previsto l’indennizzo è di 6.531,07 ossia l’importo del reddito minimo di pensione.
    Mi risulta che questo valore vada moltiplicato per 2,5 quindi dovrebbe essere di 16.327,68

  2. In data 21 agosto 2015 alle 22:11 bisagno ha scritto:

    ha ragione, ho corretto.
    la ringrazio e chiedo scusa ai lettori.
    sono stato tratto in inganno dall’articolo di Vita, secondo il quale “Dai sei agli otto anni di età del figlio, l’indennizzo è previsto solo per il genitore al di sotto di una soglia di reddito che, per il 2015, si attesta a quota 6.531,07 euro. “

  3. In data 6 settembre 2016 alle 14:09 Mariangela ha scritto:

    Gent.mi
    in rif al punto 4 della circolare Inps 152 (che riporto di seguito) vi chiedo cosa prevede la contrattazione collettiva di secondo livello.

    In caso di richiesta di congedo parentale ad ore abbiamo l’obbligo di godere della metà dell’orario medio giornaliero ( 3.50 ore su 7.30 giornaliere) oppure è possibile prendere meno ore (2 ore al gg su un orario giornaliero medio di 7.30)

    Vi ringrazio

    4. Modalità operative

    Presentazione della domanda di congedo parentale ad ore

    ………………………..

    ……..Nella domanda di congedo parentale ad ore il genitore dichiara:

    — se il congedo è richiesto in base alla contrattazione di riferimento oppure in base al criterio generale previsto dall’art. 32 del T.U. (si rammenta che in questo caso la fruizione nella singola giornata di lavoro è necessariamente pari alla metà dell’orario medio giornaliero);

  4. In data 20 settembre 2016 alle 09:18 bisagno ha scritto:

    @mariangela

    Non abbiamo alcuna contrattazione di 2° livello sulla fruizione del congedo parentale ad ore.
    L’unica norma che c’è sta nel Contratto nazionale, all’art.61 comma 10, ove si prevede che ciascuna fruizione del congedo parentale deve essere minimo pari a 6 ore. Quindi il problema non si pone.

    Cordiali saluti,
    segreteria Uneba

  5. In data 5 ottobre 2016 alle 17:53 roberta ha scritto:

    Buonasera..Cosa si intende “che ciascuna fruizione del congedo parentale deve essere minimo pari a 6 ore”? Io lavoro 6 ore e 20 minuti + 15 min di pausa fisiologica..Come posso usufruire del congedo a ore? E quanti giorni di preavviso sono necessari? Grazie

  6. In data 14 ottobre 2016 alle 09:30 bisagno ha scritto:

    @roberta
    Si intende che non si possono chiedere 2,3,4,5 ore di congedo parentale.
    Il preavviso è di 15 giorni.
    Cordiali saluti
    Uneba

  7. In data 2 marzo 2017 alle 17:38 Mari ha scritto:

    Minimo 6 ore di congedo parentale???????? … Ma è assurdo ..La fruizione è ad ore dovrebbe favorire il lavoratore. La sig.ra Roberta dovrebbe chiedere 6 ore di congedo e andare a lavoro per 20 minuti… ridicolo!! Tanto vale prendere una giornata.
    Va bene attenersi alla contrattazione collettiva ma il contratto UNEBA è aggiornato al 2013 (salvo Regioni che hanno firmato contratti integrativi)
    Il successivo D.Lgs. 80/2015, dice che non sono ammissibili richieste di congedo che prevedano che il genitore lavori meno di 4 ore giornaliere.
    Nello stesso decreto si dice anche che il termine di preavviso è pari a 2 giorni nel caso di congedo parentale su base oraria.». (termine di preavviso non inferiore a 5 giorni, in caso di richiesta di congedo parentale mensile o giornaliero, e non inferiore a 2 giorni in caso di congedo orario (art. 32, comma 3, T.U.).)

    Penso ci sia qualcosa da rivedere e aggiornare!

    https://www.inps.it/bussola/VisualizzaDOC.aspx?sVirtualURL=/circolari/Circolare%20numero%20152%20del%2018-08-2015.htm&iIDDalPortale=5770

  8. In data 29 giugno 2017 alle 14:49 Antonella ha scritto:

    Vorrei sapere se si può chiedere il congedo parentale a ore. Lavoro cinque ore al giorno e mi vorrei assentare per due e mezza. Grazie

  9. In data 5 luglio 2017 alle 10:41 bisagno ha scritto:

    @antonella
    Secondo l’art.61 CCNL Uneba il congedo parentale frazionato può essere richiesto per minimo 6 ore.

  10. In data 4 ottobre 2017 alle 22:16 Tatiana ha scritto:

    Buongiorno,
    in accordo con il mio datore di lavoro usufruisco del congedo a ore riducendo l’orario da 6 a 4 ore. Ho capito che in realtà dovrei invece ridurre dimezzando l’orario (quindi fare solo 3 ore). Mi chiedo se e’ un problema ‘formalmente’ per l’INPS.
    Grazie per la consulenza

  11. In data 18 aprile 2018 alle 22:31 Caterina Ricci ha scritto:

    Salve, lavoro a tempo pieno 38 ore alla settimana, 1 giorno da 8 ore e gli altri da sei.
    Posso usufruire del congedo parentale a ore?
    Grazie

  12. In data 22 aprile 2018 alle 17:06 bisagno ha scritto:

    @caterina

    Le trasmetto la risposta della segreteria Uneba.

    Si, se suo figlio/a ha meno di 12 anni. La cumulabilità minima è di 6 ore (CCNL art.61). Preavviso 15 giorni.
    N.B Il D.Lgs. 15.06.2015 n. 80 (Jobs Act) all’art.7 detterebbe regole diverse in tema di cumulo e preavviso, ma solo nel caso di mancata regolamentazione, da parte della contrattazione collettiva, anche di livello aziendale, delle modalita’ di fruizione del congedo parentale su base oraria. Poiché il CCNL Uneba, invece, regola la materia, esso resta valido.

    Cordiali saluti,
    Uneba

  13. In data 23 aprile 2018 alle 10:34 Caterina Ricci ha scritto:

    Grazie per la risposta.
    Se il cumulo minimo è di 6 ore cosa significa? Quando lavoro sei ore al giorno devo praticamente prendere una giornata di congedo!? Non posso lavorare mezzo turno? Ma in questo modo cosa cambia dalla fruizione in modalità giornaliera? Come posso prendere il congedo a ore?
    Grazie per le informazioni

  14. In data 7 maggio 2018 alle 21:51 Caterina Ricci ha scritto:

    Buonasera,
    potete rispondere al quesito precedente?
    Grazie

  15. In data 14 maggio 2018 alle 20:15 bisagno ha scritto:

    Gentile Caterina,
    noi di Uneba siamo un’associazione di datori di lavoro. Il nostro compito è offrire servizi ai nostri enti associati. Nei limiti del possibile proviamo anche a rispondere ai quesiti dei dipendenti, per spirito di collaborazione. Ma come avrà visto leggendo questo sito, i quesiti sono tanti.
    Cordiali saluti,
    redazione http://www.uneba.org

  16. In data 16 settembre 2018 alle 19:00 Francesca ha scritto:

    Salve, se mio figlio ha già compiuto 12 anni posso richiedere il congedo parentale o sono già fuori?
    Grazie

Scrivi un commento