sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Lombardia – Fondazione Sacra Famiglia accoglie dieci profughi

Fondazione Sacra Famiglia, ente associato Uneba presente in Lombardia, Piemonte e Liguria, si mette a disposizione per accogliere dieci dei profughi giunti in Italia per scappare dalla guerra civile in Libia.

Pubblichiamo qui di seguito il comunicato stampa di Fondazione Sacra Famiglia.

Ricordiamo ancora una volta che www.uneba.org è a disposizione degli associati Uneba per promuovere le loro iniziative. Per contattarci: info@uneba.org , 347 3677957.

Emergenza immigrazione – La Fondazione Sacra Famiglia di Cesano Boscone accoglie 10 profughi

In relazione alla guerra in corso in Libia e per lo sconvolgimento degli assetti politico sociali dei paesi della fascia del Maghreb, anche l’Italia si trova ad affrontare una grave situazione di emergenza umanitaria per l’eccezionale afflusso di cittadini provenienti dai paesi del Nord Africa.

Sempre attenta alle nuove emergenze, la Fondazione dice sì all’accoglienza degli immigrati con la stessa carità cristiana che ha mosso 115 anni fa il fondatore, don Domenico Pogliani mettendo a disposizione vitto e alloggio a uomini fuggiti dal proprio paese per cercare serenità e una vita dignitosa.

Dalla prossima settimana 10 immigrati troveranno alloggio in Via Nazario Sauro in una struttura di proprietà della Sacra Famiglia, non utilizzata per l’assistenza a disabili e anziani, che ha le caratteristiche per poterli ospitare. Nomi difficili da scrivere, storie di vita ancora più difficili da ascoltare: partiti da diversi stati dell’Africa, la prima tappa l’hanno fatta in Libia per trovare i soldi necessari a pagare il “viaggio della speranza”, la loro libertà.

L’intervento nasce in collaborazione con Caritas, Piano di Zona del Distretto ASL di Corsico, Comune di Cesano Boscone e Parrocchia, proprio nei giorni in cui l’arrivo dei clandestini è segnato da tanti lutti. Obiettivo primario: prevenire situazioni di emarginazione e favorire il benessere e l’integrazione della persona.

Durante i mesi di permanenza nella struttura messa a disposizione, gli immigrati saranno supportati per superare l’emergenza e trovare una condizione di vita adeguata.

Si apre così una nuova sfida per la Sacra Famiglia, ancora una volta in prima linea accanto a chi si trova in stato di sofferenza e fragilità. Dopo Cesano Boscone, la Fondazione è disponibile a mettere a disposizione ulteriori spazi nel territorio della città di Milano e a Varese.

Scrivi un commento