sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

In Europa aumenta il consumo di droga e alcol tra gli anziani

Aumenta a livello europeo la diffusione di droga e alcol tra gli anziani. A evidenziare questa situazione, solitamente meno conosciuta rispetto agli analoghi problemi dei giovani, è l’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze.

La denuncia appare nell’ultima edizione del Focus sulle droghe diffuso dall’Osservatorio. Qui un riassunto.

Alcuni concetti in sintesi:

  • a causa principalmente, ma non solo, dell’invecchiamento della popolazione, il numero di anziani con problemi legati all’abuso di sostanze  che necessitano di una cura a causa di tale consumo, aumenterà più del doppio tra il 2001 e il 2020
  • questo rappresenterà una nuova sfida anche per i servizi di trattamento della tossicodipendenza, finora pensati soprattutto per giovani
  • gli anziani corrono rischi maggiori rispetto ai giovani perchè metabolizzano le droghe più lentamente e subiscono maggiormente gli effetti dannosi dell’alcol
  • L’uso combinato di alcol e medicinali genera un maggiore rischio di problemi sociali e di salute. I farmaci da banco o su prescrizione apparentemente innocui possono interagire con l’alcol, causando effetti sedativi eccessivi e un maggiore rischio di incidenti e danni.

2 Commenti presenti

  1. In data 12 maggio 2008 alle 17:01 flavio garzi ha scritto:

    Mi permetto di suggerire all’Associazione Uneba, oltre alle informative ricorrenti sul nostro settore di attività( assistenza ad anziani inabili), di pensare (a mezzo dei vostri consiglieri regionali e.o provinciali) alla promozione per gli associati e non all’organizzazione di corsi di formazione(legge 626-formazione del personale ecc.ecc.), ovviamente a pagamento, corsi di cui oggi nessun’altro organismo pare interessarsi.

    Il nostro è un settore di attività con problematiche crescenti e complesse per cui chi può assisterci se non la nostra associazione?.

    Altre associazioni collaterali del ns.settore si stanno proponendo!

  2. In data 12 maggio 2008 alle 18:59 redazione Uneba ha scritto:

    Gentile signor Garzi, la ringraziamo del suo contributo e dell’attenzione al nostro sito. La dirigenza di Uneba, attraverso questo sito, può così venire a conoscenza della sua proposta e valutarne la fattibilità.
    Distinti saluti
    redazione http://www.uneba.org

Scrivi un commento