sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Il governo Renzi non c’è più: cosa succede alla Riforma del Terzo Settore?

Matteo Renzi si è dimesso e il suo governo non c’è più. Cosa succede, allora, alla riforma del Terzo Settore avviata ma non ancora completata?
Il Parlamento aveva approvato la legge delega 106/2016 con i principi generali della Riforma, ma così facendo aveva affidato al governo il compito di scrivere le regole nel dettaglio, attraverso decreti legislativi. E di farlo entro dodici mesi.
Di questi decreti ne è stato approvato solo uno, quello sul servizio civile, che comunque attende ancora il parere di Camera e Senato prima dell’approvazione finale.
La legge 106 è entrata in vigore il 3 luglio; esperti spiegano che quindi i decreti devono essere pronti, al massimo, entro maggio 2017.
Il sottosegretario alle politiche sociali Luigi Bobba ha dichiarato che “i decreti sugli statuti delle fondazioni, sulle reti e sull’impresa sociale sono quasi pronti”.
Il nuovo governo potrà eventualmente proseguire il lavoro fatto finora, o anche modificarlo, ed emanare propri decreti, purché fedeli ai principi generali fissati dalla legge 106. Se si andrà ad elezioni in primavera 2017 l’attività legislativa sarà ovviamente assai ridotta e quindi sarà meno probabile che si approvino decreti. Ma senza decreti la Riforma non sarebbe pienamente operativa, e assai minori sarebbero le sue conseguenze sulla vita quotidiana degli enti.
Leggi tutti gli articoli sulla Riforma del Terzo Settore pubblicati da www.uneba.org 

Scrivi un commento