sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Esperti Uneba – Esonero dal pagamento del canone TV: gli Enti assistenziali possono richiederlo… ma non tutti

L’art.1 del decreto ministeriale 8 gennaio 1998 n.54 prevede a favore degli enti assistenziali la possibilità di richiedere l’esonero dal pagamento del canone di abbonamento alle radiodiffusioni sonore e televisive ai sensi del regio decreto 3 agosto 1928 n.2295.

L’esonero è tuttavia limitato agli Enti “posti alle dipendenze delle amministrazioni statali, regionali, provinciali e comunali”, e tale requisito deve risultare dallo statuto dell’Ente, che va allegato a corredo della domanda.

Si ritiene che la formula “posti alle dipendenze” possa essere interpretata fino a ricomprendere gli Enti i cui organi direttivi o gli amministratori, anche in parte, siano, a norma di statuto, di nomina regionale, provinciale o comunale.

L’eventuale rigetto della domanda, entro 60 giorni, deve essere motivato. Nei casi di rinnovo dell’esonero, decorsi 60 giorni senza rigetto, la domanda si intende accolta.

L’esonero non comprende la tassa di concessione governativa, che deve comunque essere versata.

Le domande vanno indirizzare, entro il 31 ottobre 2010 per avere l’esonero per il 2011, al Ministero dello Sviluppo Economico, secondo il modello che trovate qui sotto.

 

MODELLO DI DOMANDA PER ESENZIONE CANONE RAI

On.le Ministero dello Sviluppo Economico

Dipartimento Comunicazioni

Viale America, 201

00144 Roma

Oggetto: Istanza per esonero dal pagamento del canone di abbonamento alle diffusioni televisive – Anno 2011

Ai sensi del R.D.2295/28 e del D.M. 54/98 lo scrivente….(Ente) con sede in……rivolge istanza affinché venga esonerato dal pagamento del canone di abbonamento alle diffusioni televisive per l’anno 2011.

Si allega a tal fine copia dello statuto da cui si evince la natura assistenziale delle proprie attività nonché la sussistenza dei requisiti richiesti dall’art.1D.M. 8.1.98 n.54.

Con osservanza,

(nome e firma del legale rappresentante dell’Ente)

Scrivi un commento