sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Ccnl Uneba – Per quanti giorni di malattia ho diritto alla conservazione del posto?

Quanto dura il periodo di comporto? Dopo quanti giorni di assenza per malattia un dipendente potrebbe essere licenziato? Devono essere giorni consecutivi? Devono essere nello stesso anno solare?

Su questi temi un associato Uneba ha inviato un quesito alla segreteria nazionale. Pubblichiamo nella parte riservata la risposta (omettendo, ovviamente, i dati di chi ha fatto la domanda), perché di interesse di tutti gli enti che applicano il contratto Uneba.

Sullo stesso tema ricordiamo alcuni approfondimenti precedentemente pubblicati da www.uneba.org:

Altre indicazioni si trovano nei Quesiti con risposta sull’applicazione del contratto Uneba presenti nella parte riservata di www.uneba.org a cui, con nome utente e password, possono accedere tutti gli associati Uneba in regola con il pagamento delle quote.

3 Commenti presenti

  1. In data 1 settembre 2017 alle 16:04 michele ha scritto:

    il comporto vale solo per la malattia o anche per infortunio; o meglio un infortunio è stato “declassato” non ravvisando il presupposto dell’infortunio all’inps tramutandolo in malattia. il comporto si conta solo dal passaggio a “malattia” o anche i gg di “infortunio” vengono contati per il comporto (infortunio del 26/02/2017 – dal 29/05/2017 passato a inps come malattia e ad oggi ancora permane la malattia).

  2. In data 25 settembre 2017 alle 17:25 bisagno ha scritto:

    @michele
    L’infortunio non ha comporto. Quindi l’assenza per infortunio si protrae senza limiti, tutto solamente sotto il controllo dell’INAIL.
    Nel caso di declassamento a malattia, il comporto si conta a partire dal primo certificato di malattia.
    Più le precedenti malattie nel triennio, ovviamente.

    Cordiali saluti, Uneba

  3. In data 14 ottobre 2017 alle 11:20 Elena ha scritto:

    Dopo quanto tempo di malattia si viene licenziati. Lavoro da 5 anni in una casa di riposo grazie

Scrivi un commento