sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

Anziani, disabili, sociale: ecco cosa vuole fare la Lombardia di Maroni

Cosa intende fare la Regione Lombardia per gli anziani, per i disabili, per gli anziani?

Le risposte arrivano dal “Programma regionale di sviluppo per la X legislatura”approvato dalla giunta presieduta dalla primavera 2013 da Roberto Maroni e dal consiglio regionale della Lombardia. Il Programma è stato pubblicato sul bollettino ufficiale della Regione Lombardia il 23 luglio 2013.

Ecco una sintesi del Programma per alcuni degli ambiti di interesse degli enti Uneba.

Disabilità

  • proseguire nell’attuazione del Piano d’Azione Regionale 2010-2020
  • ricomporre i servizi erogati alla persona con disabilità, tracciandone l’efficacia, al fine di riorientare le politiche regionali, quando necessario
  • specifici interventi oer disturbi pervasivi dello sviluppo (autismo)
  • sviluppare interventi per il durante e dopo di noi riguardo alle diverse disabilità

Anziani

  • valorizzare l’invecchiamento attivo come risorsa per tutta la comunità, in una logica di solidarietà ma anche di trasferimento di cultura e professionalità verso le giovani generazioni
  • individuare nuove modalità per sostenere il servizio civile ed il volontariato.

La rete d’offerta

  • differenziare la rete d’offerta sociale e sociosanitaria per intensità assistenziale, appropriatezza delle prestazioni e dei costi. ridefinizione della rete e delle unità d’offerta per anziani e disabili in modo da consentire una flessibilità del sistema d’offerta in grado di rispondere anche a bisogni assistenziali leggeri e temporanei e/o di semi residenzialità
  • integrare la rete della riabilitazione territoriale, garantire continuità assistenziale sociosanitaria e sociale
  • sviluppare azioni nell’area delle cure intermedie, post acute
  • potenziare gli interventi domiciliari, attraverso rimodulazioni/riformulazioni della attuale rete della residenzialità e dei servizi

Sportello Unico per il Welfare

  • adottare un modello di valutazione del bisogno omogeneo per tutto il territorio
  • creare Sportello Unico per il Welfare. per la valutazione multidimensionale del bisogno, la classificazione dell’utente e la ricomposizione della risposta, valutando la situazione economica per eventuali compartecipazioni

Opg

“Nuove iniziative saranno tese al superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari” (null’altro)

La situazione

Il Programma di Sviluppo è corredato da alcuni dati sulla situazione nel sociale in Lombardia. Ecco alcune tabelle di sintesi.

il terzo settore in lombardia

Scrivi un commento