sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

7,5 milioni di italiani vivono soli. In Trentino e Val d’Aosta enti non profit raddoppiati in 10 anni. 30% del Pil italiano è per la protezione sociale.

Nel Rapporto Censis 2013 sulla situazione sociale del Paese c’è spazio anche per un approfondimento su welfare e sanità. Estraiamo alcuni dati e tabelle.

Leggi il capitolo “Il sistema di welfare” del 47° Rapporto Censis

Le prospettive per il futuro secondo il Censis

Welfare

La spesa pubblica per la protezione sociale in Italia è pari a quasi il 30% del Pil. In rapporto al Pil nel periodo di crisi è cresciuta del 3,2%.

Vecchiaia

L’Italia è il secondo paese d’Europa per percentuale della sua spesa per la protezione sociale alla vecchiaia: solo la Lettonia spende di più. Siamo invece uno dei paesi che spende percentualmente meno per famiglia e maternità, assieme a Polonia e Paesi Bassi.

Da soli

Le persone che vivono sole sono oltre 7,5 milioni, pari al 14,5% della popolazione da 15 anni in poi. Di queste, 3,6 milioni hanno più di 65 anni. Solo il 16% degli anziani che vivono solo dichiara di apprezzare il vivere solo. Rispetto al 2012 ci sono 2 milioni di persone che vivono sole in più.

Non profit: aumentano dipendenti, collaboratori e volontari

Le istituzioni non profit in Italia al 2011 sono 301.191: +28% rispetto al 2001. Vi operano

5,7 milioni di persone: 4,7 milioni di volontari, quasi 700 mila dipendenti, quasi 300 mila collaboratori esterni, circa 5000 temporanei. Rispetto al 2001 i volontari sono aumentati del 43,5%, i dipendenti del 39,4%, i lavoratori esterni del 169,4% e i temporanei del 48%. Negli ultimi 10 anni in Trentino Alto Adige sono raddoppiati sia gli enti non profit che i volontari.

(Il Censis riprende sul tema i dati del censimento Istat sul non profit già pubblicati da Uneba)

Previdenza complementare

Il 33,6% degli intervistati dal Censis non ha mai sentito parlare di fondi sanitari integrativi e polizze malattia, e un ulteriore 34,9%,non sa esattamente cosa siano.Il 35% degli intervistati dichiara di non conoscere il rapporto tra i benefici fiscali della previdenza complementare e quelli relativi ad altre forme di investimento; il 33% non è informato sui parametri per la rivalutazione dei contributi versati; oltre il 16% non sa della possibilità o meno di disporre in tutto o in parte del capitale prima del pensionamento.

Empowerment

“Nella tensione alla razionalizzazione del servizio sanitario -nota il Censis-, una nuova attenzione sta maturando per l’analisi e la promozione di tutti i fattori che, all’interno dei servizi e delle organizzazioni sanitarie, possono impattare positivamente sul benessere e il clima organizzativo”.

Welfare informale

Spesa media: 667 euro al mese.

Incide per il 29,5% sul reddito famigliare

Solo il 31,4% delle famiglie riesce a ricevere una qualche forma di contributo pubblico

Spesa farmaceutica.

Cala quella pubblica: -8%, in termini nominali, in un anno.

Aumenta quella privata: +12,3% tra 2008 e 2012.

Quanto vecchi siamo?


Scrivi un commento