sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba main sponsor uneba

2012 Anno europeo dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni

Il 2012 è Anno europeo dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni.

“Invecchiamento attivo”, spiega il sito ufficiale dell’Anno Europeo, significa:

  • dare alle persone più anziane la possibilità di partecipare pienamente alla vita della società

  • promuovere opportunità di lavoro per le persone più in là con gli anni

  • consentire alle persone anziane di dare un valido contributo con il volontariato (specie in ambito familiare)

  • permettere alle persone della terza età di vivere in modo autonomo grazie a strutture che tengano conto delle loro esigenze (alloggi, infrastrutture, sistemi informatici e trasporti).

L’Anno europeo mira a sensibilizzare a questi temi e al modo migliore per affrontarli. Ma innanzitutto cerca di incoraggiare tutti i responsabili politici e i soggetti interessati, enti pubblici oppure privati, a fissare degli obiettivi e realizzarli.

Questi impegni possono riguardare, ad esempio: la partecipazione ad attività sociali, l’istruzione per gli adulti, il volontariato, l’autonomia delle persone, il mantenimento di condizioni di buona salute, l’organizzazione di dibattiti pubblici sul tema….

In Italia è il Dipartimento per le politiche della famiglia presso la Presidenza del consiglio dei ministri a fare dal coordinatore nazionale dell’Anno europeo. Qui il relativo sito dedicato all’anno europeo 2012.

E i finanziamenti?

“L’ammontare delle risorse è nell’ordine di 5 milioni di eurospiega il Dipartimento nel suo approfondimento sull’anno europeo 2012 -. Le risorse saranno comunque usate a livello dell’UE, soprattutto per campagne di comunicazione ed eventi europei. Non ci saranno risorse ad hoc per finanziare progetti a livello nazionale, tratte dal budget dell’anno. Le attività e le iniziative potranno essere promosse e finanziate all’interno dei fondi e delle linee di bilancio già esistenti (FondiStrutturali, Progress)”.

Scrivi un commento